Menu

André Prudhommeaux

30 Marzo 2016 - 3. Il pensiero
André Prudhommeaux

Per ciò che riguarda i temi da te introdotti nella tua ultima, capirai da te che non bisogna ragionare sul « principio » del partito o il « principio » del sindacato, per definire Comunismo o Sindacalismo ; ma bisogna considerare ciò che realmente esiste sotto questo o quel nome, la realtà dei Partiti e dei Sindacati, i quali non sono incarnazioni più o meno imperfette di una stessa idea, ma delle forme d’organizzazione sociale transitorie, prodotte da una situazione sociale e da dei rapporti dati, ecc…nel caso ti mettessi su quel terreno (sic), dovresti forzatamente riconoscere che l’essenza rivoluzionaria non potrebbe essere propria che degli individui, in quanto esseri biologicamente attivi. Se tu accettassi questo punto di vista saresti in teoria libertario più di quanto io non desideri esserlo.
Lettera di A. Prudhommeaux a R. Lefeuvre, 15-3-1934, archivio della casa editrice Spartacus

Nato nel 1902 a Guise, un paesino nella regione dell’Aisne,e morto nel 1968 a Versailles, è stato un militante comunista poi convertitosi all’ideologia anarchica.

Poeta, scrittore e traduttore, milita da giovane nelle Jeunesses Communistes e frequenta la rivista Clarté con la quale collabora nel 1927. Lui e sua moglie Dori apriranno, al 67 di boulevard de Belleville, una libreria frequentata dai comunisti anti-stalinisti. Partecipa in seguito alla redazione della rivista L’Ouvrier Communiste (1929-1939), organo d’un gruppo che si ispirava ai comunisti dei consigli tedeschi e olandesi. Nell’estate del 1930, Prudhommeaux compie un viaggio in Germania al fine di raccogliere documenti e informazioni sui movimenti rivoluzionari tedeschi. Questa ricerca porterà alla pubblicazione di una nuova rivista chiamata Spartacus (maggio-luglio 1931), che studiava la rivoluzione tedesca e le conseguenze che quest’ultima ebbe nel panorama politico europeo ; come vedremo in seguito, Lefeuvre prenderà spunto da Prudhommeaux pubblicando una rivista dallo stesso titolo pochi anni dopo. Pubblica gli ultimi articoli di Rosa Luxemburg e Karl Liebknecht oltre che una traduzione del Manifesto degli operai e dei marinai di Kronstadt, testo che contribuirà ulteriormente al suo avvicinamento alla teoria anarchica.

Dopo la chiusura della libreria, André Prudhommeaux fu chiamato a dirigere la “La Laborieuse”, una tipografia cooperativa a Nimes. Nel settembre del 1932, con Jean Dautry, dà vita a un bimestrale chiamato Correspondance Internationale Ouvriére, che faceva propria una

« visione non sistematica, non dottrinale del movimento proletario e della rivolta sociale »

il giornale uscirà fino al maggio 1933. Dopo l’arrivo di Hitler al potere, prende posizione a favore dell’incendiaro del Reichstag, Marinus Van Der Lubbe, per il quale inizia una campagna politica che terminerà con la sua definitiva adesione alle idee anarchiche. Entra nel gruppo anarchico di Nimes, e continuerà a scrivere sull’organo mensile dell’Alleanza libera degli anarchici del Midi, Terre Libre. Nel 1936 si trova a Barcellona dove tenta di pubblicare, dal 22 agosto al 3 settembre, i primi tre numeri di Espagne antifasciste, pubblicazione poi ripresa dalla Federation Anarchiste Française e che dal 1937 prenderà il nome di Espagne Nouvelle, della quale André diventerà capo-redattore.
Nell’agosto del 1939, lascia Nimes e si rifugia in Svizzera. Alla fine del 1946, i Proudhommeaux e le loro figlie Jenny e Michéle si trasferiscono a Versailles, dove André partecipa alla pubblicazione di Libertaire. Tra il 1948 e il 1958 fu segretario della Commissione per le Relazioni Internazionali Anarchiste (CRIA), il cui compito era quello di ristabilire i contatti tra i vari gruppi anarchici nel dopoguerra. La commissione partorisce una quarantina di bollettini in diverse lingue (francese, tedesco, spagnolo, esperanto). Dopo essere diventato correttore, André entra a far parte del comitato di redazione della rivista Prevues, nel 1951. Al congresso di Londra dell’agosto 1958 rappresenterà la Féderation Anarchiste, di cui era stato eletto segretario alle relazioni internazionali.

Collaboratore di numerosi periodici libertari indipendenti come L’Unique, Contre-courant, Dèfense de l’homme, Prudhommeaux fondò anche il bimestrale Pages Libres nel 1956. Collabora con le riviste Freedom (Gran Bretagna), Volontà (Italia), Cahiers de pensée et action (Belgio), L’adunata dei refrattari (USA).

Muore il 16 novembre 1968.

René e André si conoscevano personalmente, come dimostra il corposo dossier che porta il nome di Prudhommeaux contenuto nell’archivio della casa editrice ; molti sono gli esempi di lettere sia con contenuti personali, che politici e professionali (entrambi infatti dedicarono buona parte della loro vita alla pubblicazione di riviste, per cui conoscevano il mestiere di editore, ed entrambi esercitarono la professione di correttori). Prudhommeaux era infatti solito fornire consigli a René su come impostare il lavoro editoriale. Qui di seguito è riportata la traduzione di uno stralcio di una lettera inviata da André a René per quanto riguarda la pubblicazione della rivista Neue Front.

« Sulla stampa di Neue Front: 1000 franchi per 3000 esemplari mi pare un prezzo estremamente basso, e se il tipografo a cui ti rivolgi non lavora in perdita, è probabile che, come molti suoi colleghi fanno, non paghi i suoi fornitori né forse il proprio personale. Se il giornale fosse su 4 pagine e in francese, già non sarebbe caro. Ma è su 6 pagine ed è in tedesco..ma, se non riusciremo a sbrogliare la matassa in alcun modo, faremo così : la Laborieuse2 fornirà la carta e le tirature secondo i prezzi abituali, mentre noi in qualità di operai faremo il lavoro di composizione e intascheremo ciò che rimane, vale a dire 300 franchi o forse meno. Il lavoro di composizione impiegherà una settimana piena. […] Come vedi non c’è tanta ciccia. In ogni caso, ci rimarrà la soddisfazione di aver lavorato per il movimento operaio […]. »

0 pensieri su “André Prudhommeaux

ForingtoS

Лучший сервисный центр в Москве по ремонту и настройке компьютеров и ноутбуков?
Отличная компания по ремонту компьютерной и оргтехники в Москве и Московской области.
Специализированный компьютерный центр производит услуги по ремонту и настройке ноутбука с выездом на дом. мастера организации установят ОС и драйверы, подключат wi-fi и настроить роутер.
Удаление вирусов с Вашего компьютера, установка современного антивирусного программного обеспечения. Чистка компьютера от мусора, настройка работоспособности, замена термопасты.
Компьютерный мастер приедет в течение часа и сделает всё качественно. Предоставляется гарантия на все виды работ и услуг.
Также, производится ремонт другого оборудования. Подробная информация –
[url=http://remcom.group/]вызвать компьютерного мастера на дом москва[/url],
[url=http://remcom.group/компьютерный_мастер/]вызвать компьютерного мастера москва[/url],
[url=http://WWW.remcom.group/компьютерный_мастер/]компьютерный мастер недорого москва[/url],
[url=https://www.remcom.group/компьютерный_мастер/]вызов компьютерного мастера москва[/url],
[url=https://is.gd/3wbdBN]вызвать компьютерного мастера москва[/url],
[url=https://clck.ru/R8phF]вызов компьютерного мастера москва[/url].

Il tuo commento deve ancora venire moderato.

Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *